idee, consigli, informazione…perché le tue foto diventino tue opere d'arte!

Giornata mondiale del teatro – consigli e comportamento

Sai dell’esistenza e dell’importanza di questa giornata? Sai che ci sono regole di comportamento per fare foto a teatro? Vuoi alcuni suggerimenti per scattare foto a teatro?

La giornata mondiale del teatro, istituita dall’Istituto Internazionale del Teatro a sostegno delle arti di scena, si celebra a partire dal 1962 il 27 marzo di ogni anno.

E’ bello leggere che:

La “Giornata mondiale del Teatro” è volta a richiamare l’interesse del pubblico – in particolare i giovani – sull’importanza del teatro, quale elevata forma di espressione artistica di alto valore sociale, in grado di rafforzare la pace e l’amicizia tra i popoli, a promuoverne la funzione educativa e sociale, in quanto fattore fondamentale di aggregazione e socializzazione delle varie realtà culturali del nostro Paese.

e ancora:

In occasione della “Giornata”, ogni anno una personalità del mondo del teatro o un’altra figura eminente di intellettuale, è invitata ad esprimere le proprie riflessioni sul tema del Teatro e della Pace tra i popoli in un “Messaggio internazionale”, tradotto in diverse lingue e poi letto nei teatri nel mondo intero. Jean Cocteau fu l’autore del primo “Messaggio internazionale” nel 1962. Nel 1995 Umberto Orsini, nel 2013 il premio Nobel Dario Fo.

Perchè andare a teatro?

  • Elevata forma di espressione artistica
  • Valore sociale
  • Pace e amicizia tra i popoli
  • Funzione educativa e sociale
  • Aggregazione e socializzazione

Forse basterebbe fermarsi un attimo su ognuna di queste frasi/parole per capire perché, ancora oggi, abbia senso andare a teatro. Capiremmo perché, oggi più che mai, abbia senso spronare i giovani ad inserirsi nel mondo del teatro e dello spettacolo di scena.

Andare a teatro è voler vivere l’emozione del testo che prende vita davanti ai tuoi occhi; è poter esprimere direttamente l’apprezzamento o il disappunto di ciò che hai visto; è divertimento e riflessione!

Il Teatro è realtà nella finzione: l’attore interpreta un personaggio ma, ogni volta che va in scena deve dimostrare il suo valore. A teatro deve essere sempre “buona la prima”.

Comportamento per fotografare a teatro

Ogni fotografo professionista sa che, entrando in teatro con la sua macchina fotografica, deve assumere un determinato comportamento. Ciò è dovuto al rispetto per la compagnia teatrale, per lo spettacolo e per il pubblico.

Ti è mai capitato di assistere a saggi di danza o recite di Natale dove tutto ciò non accade? Ti trovi così a non vedere tuo figlio perché davanti a te c’è una persona col tablet che vuole riprendere tutto!

Le regole del grande teatro sono in realtà regole di buon comportamento che tutti noi dovremmo rispettare:

– I professionisti devono chiedere l’autorizzazione alla compagnia teatrale per fare foto. Anche noi dovremmo chiedere il permesso di fotografare nei saggi o nelle recite ricordando. Al giorno d’oggi ancora di più viste le regole di privacy e di copyright

l’uso del flash è vietato a teatro così come in qualsiasi spettacolo. Oltre a dare fastidio agli altri spettatori, è assolutamente inutile. Stando in mezzo al pubblico, sei troppo lontano dalla scena per ottenere una buona illuminazione.

massima discrezione: quando c’è assoluto silenzio, massima concentrazione o tensione, la cosa migliore da fare è godersi lo spettacolo. Occorre cercare di non essere fonte di distrazione sia per gli attori che per gli spettatori

– se vuoi essere libero di muoverti (e te ne sia stato dato il permesso), sfrutta i corridoi laterali o il fondo della platea. Evita di alzarti dal tuo posto durante lo spettacolo. Ricorda che, con una buona macchina fotografica messa in silenzioso, potrai scattare belle foto anche dal posto

– gli scatti migliori li potrai fare se avrai partecipato alle prove dello spettacolo. Conoscerai le scene e ti sarai già fatto un’idea su quali sono i momenti in cui fotografare.

Suggerimenti per fotografare a teatro

I suggerimenti che voglio darti oggi, non rispondono a domande quali: quale attrezzatura? Come devo impostare sensibilità, tempi, punto di messa a fuoco, stabilizzazione?

Esistono scuole e corsi specifici per imparare a fotografare in contesti dove è sicuro trovarsi di fronte a due pericoli/nemici quali scarsa illuminazione e le figure in movimento. L’unico suggerimento tecnico che mi permetto di darti è di evitare più che puoi l’uso di obiettivi grandangolari che potrebbero procurarti sgradevoli distorsioni!

giornata mondiale del teatro: dietro le quinteSe hai ottenuto il permesso di fotografare, chiedi di poter andare dietro le quinte. Particolari del trucco, dei costumi, delle ultime prove ti permetteranno di “rubare” scatti che potrebbero essere molto belli e sensazionali. Già che ci sei, in questi scatti, cogli l’occasione per sperimentare il bianco e nero! Ricorda che la fotografia riscuote successo quando riesce a trasmettere emozioni, a comunicare idee.

Se ti trovi in uno spettacolo che presenta sfondi neri o molto scuri, più che scattare foto d’insieme, focalizzati sui singoli personaggi. Magari scatta quando vedi che il volto è ben illuminato (eviti così che si possa confondere con lo sfondo).

Se fotografi un balletto, cerca lo scatto d’effetto di quando il ballerino salta ma cattura anche una smorfia. Fotografa un istante di pausa in cui i ballerini si riposano per ottenere scatti che vanno veramente dentro lo spettacolo.

Nella danza, il mosso, oltre a dare il senso di movimento, potrebbe offrirti spunti di creatività e regalare scatti che assomigliano a quadri dell’impressionismo.

Ora non mi resta che augurarti Buon divertimento.

Hai un evento teatrale che ti è particolarmente piaciuto e di cui vuoi mantenerne il ricordo? Prova a vedere cosa puoi ottenere con la stampa di una tela effetto cinema!

a cura di Cristina R.