idee, consigli, informazione…perché le tue foto diventino tue opere d'arte!
idee, consigli, informazione…perché le tue foto diventino tue opere d'arte!

Trucchi fotografici senza fotoritocchi: divertiti con me!

trucchi fotografici

Hai voglia di sentirti fotografo professionista? Non sai e non vuoi utilizzare fotoritocchi? Oggi ti svelerò qualche piccolo trucco con cui potrai ottenere foto spettacolari.

Hai mai pensato a quanto belle possano essere le foto con la pioggia, anche se in realtà c’è un sole “che spacca”!?! Come sarebbe scattare una foto a tuo figlio sott’acqua senza che si bagni un solo capello? Vuoi creare un effetto 3D? Come si divertirebbe tua figlia a comparire 3 o 4 volte in un’unica foto?

Niente fotoritocco! Solo semplici e divertenti trucchi fotografici!

Hai presente le scatole da mago che si regalano ai bambini appassionati di magia? Quei piccoli e semplici trucchi che li fanno sentire grandi maghi? Ecco, la lettura di questo articolo sarà un po’ come aprire una di quelle scatole.

Alcuni piccoli trucchi fotografici per ottenere belle foto, simil-professionali anche con lo smartphone o con la macchina fotografica impostata in automatico. Nessun tecnicismo da veri professionisti o da scuola di fotografia. Semplice “magia” per sentirsi un po’ veri fotografi e, perché no, appassionarsi sempre di più alla fotografia!

Salagadula, magicabula, bibidi bobidi bù!

PRIMA PARTE: divertiamoci con lo smartphone

1) Soggetto ripetuto in un unico scatto!

Puro e semplice divertimento per una foto di sicuro effetto!

Occorrente:

uno smartphone con possibilità di foto panoramica

un soggetto che abbia voglia di correre un po’

uno spazio all’aperto

un pizzico di pazienza perché, come ogni magia, non è detto che ti riesca al primo scatto!

Procedimento:

Suddividi il tuo “panorama” in tre o quattro parti (ti consiglio di partire con tre). Metti un piccolo segno per terra in corrispondenza del punto di divisione. Posizionati al centro rispetto al tuo panorama ad una distanza di pochi metri dai segni che hai messo. Per regolare la distanza, prova ad inquadrare il tuo soggetto nel punto frontale e vedi se ti soddisfa l’inquadratura. Posiziona il tuo soggetto nel primo punto a sinistra. Attiva la funzione di panorama sul tuo smartphone e via!

Inizia il trucco

Il soggetto dovrà seguire tre regole: 1) uscire da sinistra 2) rientrare da destra 3) quando si ferma, stare immobile.

Guarda in questa immagine come si svolge il tutto:

Inquadra il tuo soggetto nella prima posizione, appena esce dall’inquadratura, dagli il VIA. Dovrà spostarsi verso sinistra, girarti alle spalle e raggiungere il punto successivo in cui si fermerà in una nuova posa. Tu nel frattempo, molto lentamente sposterai il telefono verso destra. Ecco fatto! Ricorda che è importante che il tuo soggetto stia immobile nella posizione assunta per evitare che venga deformato.Ho inserito questa foto per farti vedere quanto sia importante studiare anche luci e ombre nello spazio che vuoi utilizzare. Eviterai che il soggetto “perda” di visibilità!

2) Panorama dall’auto in movimento

A proposito di foto panoramiche con lo smartphone, prova questa:

1) attiva la fotocamera e impostala sulla funzione panoramica

2) capovolgi lo smartphone

3) avvia lo scatto e tieni immobile lo smartphone, sarà l’obiettivo a seguire il movimento dell’auto.

Un consiglio? Scatta con l’auto a velocità moderata e verifica che non ci siano ostacoli come pali o alberi, potrebbero creare una interruzione automatica dello scatto.

3) Selfie senza bastone

Più che di trucco, qui si parla di stratagemma. Sei anche tu, come me, uno di quelli che non ama il bastone per selfie? Ti è capitato però di voler scattare un selfie e avere difficoltà ad inquadrare tutti? La prossima volta, prova così: ti basterà un auricolare di quelli con la regolazione del volume. Una volta attaccato al telefono, proprio la regolazione del volume, fungerà da pulsante di scatto.

Un cartoncino può esserti utile per costruire un semplice cavalletto su cui appoggiare il tuo smartphone!

SECONDA PARTE: divertiamoci un po’ con l’acqua!

1) Fotografiamo la pioggia anche quando non piove

Se la pioggia non c’è, facciamola! Ti ho invitato ad uscire anche se piove e a catturare i particolari della pioggia. Oggi ti svelo un trucco: fare la pioggia e fotografarla col sole! Per ottenere l’effetto della pioggia ho chiesto a mia figlia di farmi da assistente. Le ho consegnato uno “spruzzino” e, una volta stabilito il soggetto che volevo fotografare, lei spruzzava l’acqua e io scattavo a raffica. Sì, per ottenere queste immagini ti serve lo scatto multiplo e sceglierai solo successivamente le immagini che più ti soddisfano come effetto pioggia. Io mi sono divertita sia con il sole alle spalle che a fare dei controluce. Nel primo caso stai attento alle ombre sia tua che del tuo assistente; nel secondo dovrai regolare lo spruzzino in modo che non ti faccia troppa nebulizzazione. Pioggia battente? Serve l’ombrello! Prova anche questa: scala, annaffiatoio o scolapasta, ombrello.  Dovrai semplicemente far scendere l’acqua dall’alto (ecco perché serve la scala) utilizzando l’annaffiatoio o lo scolapasta per fare l’effetto pioggia; il tuo soggetto, si dovrà riparare con l’ombrello dalla pioggia…battente!!!

Non ti limitare al momento della “pioggia”, cattura i particolari delle gocce d’acqua sulle foglie, sulle corolle dei fiori o sul soffione; avvicina qualche cosa di estremamente colorato per ottenere dei riflessi di colore nelle gocce!

       

2) Soggetti “asciutti” ma sott’acqua

Occorrente:

un telo azzurro

una vasca di plexiglass le cui dimensioni variano a seconda di quanto del soggetto si vuole inquadrare

un faretto

Procedimento:

disporre (garantendo la massima stabilità) la vasca a circa 60 cm da terra,

stendere il telo

far stendere il soggetto sotto la vasca

accendere il faretto e stare almeno a 60/80 cm dalla vasca

mettere acqua nella vasca e agitarla leggermente con le mani per ottenere un movimento “naturale” dei riflessi

3) Scattiamo sott’acqua senza bagnare il cellulare

Beh, proprio sott’acqua no! Hai presente quelle foto a filo dell’acqua? Magari dove si vede sia fuori che dentro l’acqua?

Non hai una macchina fotografica subacquea o non possiedi una custodia impermeabile? Puoi utilizzare questo espediente: prendi un bicchiere di vetro trasparente abbastanza grande, ci metti il telefono e immergi il bicchiere nell’acqua. Fai attenzione a che l’acqua non entri nel bicchiere! L’effetto che ottieni può essere davvero divertente e particolare, prova anche con inquadrature a filo dell’acqua.

Non mi resta che invitarti a divertirti.

Condividi con me le foto dei tuoi trucchi fotografici utilizzando #trucchifotografici

a cura di Cristina R.